L’importanza della 404 | Giovanni Pennucci - Web Specialist
CercaChiudi

Cerca

Okay, non sto parlando della legge 104 del 1992: se ti interessa approfondire quell’argomento sei nel posto sbagliato!

Che cosa è la Pagina 404? Semplicemente è una pagina di errore.

L'errore 404 (o Not Found, inglese per non trovato) è un codice di stato standard del protocollo HTTP. Con questo, viene indicato che il client è in grado di comunicare con il server, che il server non ha trovato ciò che è stato richiesto, o il server è stato configurato in modo tale da non completare la richiesta. L'errore 404 non deve essere confuso con "server non trovato" o simili errori, dove la connessione al server non può proprio essere stabilita.

Wikipedia

In parole povere: stavi cercando qualcosa all’interno di un sito ma quel qualcosa non esiste (o non esiste più).

La tua pagina 404

Se vuoi che gli utenti rimangano sul sito, dovresti pensare a creare la tua pagina 404, che verrà visualizzata una volta che si è verificato un errore. Nella maggior parte dei casi, i webmaster non prestano molta attenzione ad essa.

Obiettivi della pagina:

  • Attirare l’attenzione dell’utente
  • Spiegare cosa è successo
  • Suggerire soluzioni al problema

Perché personalizzare una Pagina 404

Se siete dei programmatori, finire su una pagina di errore 404 vi farà pensare a un sito non curato, ma non vi lascerà troppo smarriti. Voi sapete benissimo cos’è una pagina 404 e perché vi viene restituita una schermata di errore. Ma pensate a cosa accade quando un utente comune, senza alcuna nozione sul funzionamento delle pagine web, vede apparire un messaggio simile sul suo schermo:

Al di là del fatto che veramente una volta ero biondo e quindi l’errore non dovrebbe comparire, l’utente si sentirà disorientato.
La sua prima reazione sarà quella di uscire dal sito e non tornarci mai più e se hai un e-commerce questo si traduce immediatamente in un calo delle vendite.

Per gli ecommerce personalizzare la pagina 404 è importante per non perdere i tanti utenti che cercano un prodotto che non esiste più sul portale (magari ancora linkato da siti esterni).

Per aiutare l’utente smarrito a riprendere la navigazione una pagina 404 deve:

  • essere in linea con lo stile del sito (stessi font e colori)
  • Contenere un link alla Home Page (oppure ai propri canali Social)
  • linkare altre pagine del sito potenzialmente interessanti (categorie popolari, post più letti, pagine di download di app e guide)
  • avere lo stesso menu di navigazione delle altre pagine del sito.

Potete inoltre inserire un form per invitare l’utente a segnalare le pagine inesistenti.
I link rotti possono essere individuati anche dalla Search Console di Google o usando uno strumento come Screaming Frog.

Da un errore nascono le strategie di marketing

La pagina 404 può essere sfruttata anche come strumento di web marketing. Approfittate di questo errore per:

  • Inserire un form di iscrizione alla Newsletter
  • Far crescere la community, rinviando l’utente a forum e canali social
  • Portare il cliente verso una landing page che volete promuovere
  • Sponsorizzare prodotti e servizi (ad esempio inserendo gli articoli più venduti, un buono sconto, le offerte speciali o il link per scaricare la vostra app)

 

Gli errori da evitare nella pagina di errore!

Nella personalizzazione della pagina di errore non c’è spazio per altri errori. Non fate sentire in colpa l’utente, accusandolo di aver digitato l’indirizzo sbagliato.

Se modificate il messaggio non siate freddi, ma evitate di abusare dell’ironia. Non è il caso di accogliere l’utente con una scimmia urlatrice o di spaventarlo con scenari alla pagliaccio IT (sempre che non si tratti di un sito per appassionati di film horror).

L’utente deve capire che la pagina cercata non esiste o è stata spostata MA deve sapere come uscirne.

LASCIA UN COMMENTO
📩 Contattami!

➡️ CLICCA QUA! ⬅️

📍 Dove mi puoi trovare

Pianeta Terra oppure Carrara (MS)

😎 Seguimi

       

Privacy PolicyCookie Policy